RipartiTrentino: sostegno al reddito per gli imprenditori e bonus assunzioni per l’estate 2020

Un sostegno al reddito per gli imprenditori che hanno cessato la propria attività, il pagamento dei contributi a fondo perduto di Riparti trentino e un bonus assunzioni per l’estate 2020 per i settori commercio, turismo e benessere.
Sono 3 degli strumenti attivati e in fase di definizione dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore allo sviluppo economico Achille Spinelli, in parte in attuazione della legge 3 “Riparti trentino” o che saranno inseriti nella prossima legge di assestamento.


“Sono molti i messaggi positivi di oggi – spiega l’assessore Spinelli – abbiamo approvato un sussidio, una specie di Naspi, rivolto agli imprenditori e liberi professionisti che hanno cessato la propria attività a causa del Covid19. Si tratta di 900 euro al mese per 4 mesi, per sostenere l’economia famigliare con ulteriori incentivi per coloro che troveranno un’occupazione. Per questo strumento abbiamo messo in campo 7 milioni di euro”.
“Riparti trentino – ha proseguito l’assessore – il contributo a fondo perduto, sta prendendo piede e proprio in questi giorni stanno partendo i pagamenti che avverranno secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. Siamo felici per coloro che riceveranno il giusto sostegno”.
“E se da un lato – ha concluso Spinelli – chiediamo di garantire l’occupazione per ottenere i contributi a fondo perduto dall’altro lato, chiudiamo il cerchio, mettendo in campo un bonus assunzioni per l’estate 2020. Nel prossimo assestamento di bilancio sarà inserito un intervento destinato agli imprenditori del settore turistico, del commercio e del benessere che riusciranno a mantenere l’occupazione. Il limite massimo del bonus sarà di 40.000 euro per richiedente, 15 i milioni di euro stanziati”.

In allegato scheda su “Sostegno al reddito per gli imprenditori che
hanno cessato la propria attività