Provincia di Trento pronta ad avviare i test sierologici. CNA Trentino insiste: contributi a fondo perduto

Nel corso dell’intervento di sabato 9 maggio, il Presidente Fugatti ha dichiarato che, per quanto riguarda i test sierologici sui 5 comuni, la disponibilità della popolazione che si sottopone a questa sperimentazione è molto alta. Ciò denota che la popolazione dà importanza scientifica al territorio, fornendo dati utili anche a livello Nazionale per l’Istituto Superiore di Sanità.

Sul termine “sanificazione”, invece,  compaiono interpretazioni errate per contrastare la diffusione del Covid19. Si rischia, infatti di pregiudicare il beneficio fiscale riconosciuto dal legislatore per gli interventi igienico-sanitari negli ambienti di lavoro.

Le imprese professionali  di pulizia sono abilitate a svolgere gli interventi previsti dalla circolare ministeriale e dai protocolli di regolamentazione per contenere il virus, quindi, possono rilasciare la certificazione del lavoro effettuato ai fini del credito d’imposta a favore delle imprese che richiedono il servizio.

Cna, pertanto, sollecita la correzione della normativa in quanto, tra gli effetti del Covid19 si registra un certo uso improprio delle parole.

Si continua, altresì, a sollecitare il Governo a mantenere l’impegno a mettere a disposizione delle micro imprese un contributo a fondo perduto, nonché, si dovrebbe cogliere l’occasione per cancellare l’imposta sugli autonomi e le imprese individuali, per rispettare finalmente il principio impositivo rappresentato dall’esistenza di una autonoma organizzazione.