Pensplan: la Regione sostiene gli aderenti ai fondi pensione in situazioni di difficoltà economica

La Regione sostiene gli aderenti ai fondi pensione in situazioni di difficoltà economica. 

Il 30 giugno scade il termine per la presentazione delle domande di sostegno. Erogati ad oggi 5 milioni di euro di contributi a quasi 4.000 beneficiari. La Regione Trentino-Alto Adige prevede un sostegno al versamento dei contributi in favore della previdenza complementare per i lavoratori dipendenti o autonomi iscritti a un fondo pensione chiuso o aperto e residenti da almeno due anni in un comune della Regione, che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà economica derivante da disoccupazione, cassa integrazione, periodi di malattia o infortunio che si estendano oltre il periodo indennizzato da parte del datore di lavoro e titolarità di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto o a programma.

Le richieste vanno presentate entro il 30 giugno tramite gli istituti di patronato o altri organismi convenzionati (Pensplan Infopoint come quelli di CNA Alto Adige e CNA Trentino), oppure direttamente a Pensplan. L’importo riconosciuto è pari a 30 euro a settimana (10 euro in caso di sospensione totale dal lavoro) per periodi della durata minima di 4 settimane e massima di 4 anni. 

Dall’introduzione degli interventi regionali di sostegno alla previdenza complementare ad oggi sono stati erogati complessivamente 5 milioni di euro di contributi a 3.848 beneficiari, di cui 4,7 milioni di euro per far fronte alle situazioni di difficoltà degli aderenti.

L’emergenza sanitaria da COVID-19 non ha provocato attualmente una crescita del numero delle richieste. Pensplan ipotizza che l’aumento si registrerà solo nel 2021, a copertura di situazioni venutesi a creare nel 2020 (ad esempio per un eventuale incremento di disoccupati). Le misure regionali previste dalla Legge Regionale trovano applicazione infatti al termine dello stato di difficoltà, quindi le persone attualmente in cassa integrazione potranno presentare successivamente la richiesta. Le altre misure previste dalla  egione riguardano il contributo per servizi amministrativi e contabili in favore di aderenti a fondi pensione non convenzionati con Pensplan, il supporto legale gratuito in caso di omissioni contributive da parte del datore di lavoro, i contributi per la copertura previdenziale dei periodi di assistenza ai figli e ai familiari non autosufficienti e quello per la costituzione di una pensione complementare dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni e dei loro familiari coadiuvanti nonché delle persone casalinghe.

Modulistica, informazioni e contatti sono disponibili sul sito www.pensplan.com.