Il Consorzio Adige Taxi di Rovereto: “Fateci il vaccino”. CNA Trentino: “Categoria a rischio, trasportano anche malati e anziani”

Quali sono le categorie lavorative a rischio contagio Covid? Il piano sanitario nazionale individua il vaccino come strumento fondamentale all’argine della propagazione del contagio: si dovrebbe vaccinare chi è potenzialmente più a rischio, che ha un contatto diretto con molte persone nell’arco della giornata lavorativa.

Marco Consolati, presidente del Consorzio Adige Taxi di Rovereto, solleva la questione della vaccinazione per i tassisti, categoria che è a contatto con decine di persone al giorno e svolge un servizio pubblico. Il consorzio Adige Taxi è convenzionato con il progetto provinciale MuoverSi e quindi abilitato da una convenzione provinciale al trasporto di persone ammalate, anziani e disabili, quindi tutte categorie a rischio.

Tenendo inoltre conto delle dimensioni ridotte dell’abitacolo di un taxi e del fatto che non sempre, specialmente è possibile mantenere una aereazione dello stesso visto che si trasportano persone che potrebbero avere problemi.

“Spesso – afferma Consolati – le corse dei tassisti sono per portare o prelevare persone che entrano ed escono dall’Ospedale di Rovereto, quindi potenzialmente con problemi di salute e a rischio di essere contagiate e di contagiare”.

CNA del Trentino sente di fare proprio questo grido di allarme dei tassisti, che parte dal consorzio Adige Taxi ma riguarda tutta la categoria: “Occorre inserire i tassisti nelle categorie a rischio contagio – afferma il presidente Andrea Benoni – e favorirne la vaccinazione a tutela loro come lavoratori che svolgono un pubblico servizio e anche per aumentare la tutela dei clienti che usufruiscono del servizio. Ai tassisti come ad altre categorie di lavoratori autonomi sono state chieste ed imposte misure di gestione del proprio lavoro con profilassi e protocolli di sicurezza, ora è l’occasione che si dimostri pari attenzione da parte delle istituzioni e si consenta a questi lavoratori di operare in sicurezza per se stessi, le proprie famiglie e per i clienti, procedendo rapidamente alla vaccinazione”.

“I tassisti – conclude Benoni – sono una categoria importante e strategica nella gestione della mobilità, vanno tutelati e vanno poste le condizioni di condizioni di lavoro sicure per loro e per i cittadini. CNA Trentino chiede si proceda rapidamente alla vaccinazione della categoria”.

Iscriviti alla newsletter