Fino a 2500 euro con il voucher connettività per una connessione più veloce e sicura grazie a CNA insieme a TIM

TIM insieme a CNA
per sostenere le imprese associate ad ottenere fino a 2500 euro di bonus internet.

SCOPRI SE TI SPETTA IL BONUS.

RICHIEDI UN CONTATTO

IL VOUCHER  CONNETTIVITÀ

COSA?
È un incentivo previsto dal  Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per favorire la trasformazione digitale delle imprese italiane. Velocizzare gli investimenti nella banda ultra-larga del Paese è, infatti, ritenuto un intervento prioritario e per raggiungere questo obiettivo sono stati stanziati 609 milioni di euro del PNRR.

CHI?

Per le micro, piccole e medie imprese intenzionate a digitalizzare il loro business, il bonus internet è una grande opportunità. Ma come funziona il voucher e chi ne può usufruire? Vediamolo insieme.

I destinatari di questo bonus sono le piccole e medie imprese che hanno la necessità di digitalizzare la propria attività con la banda ultra-larga. Le imprese potranno richiedere un minimo di 300€ fino ad un massimo di 2.000€/2.500€ erogabili a determinate condizioni.

COME?

Ottenere il voucher non è una procedura scontata e non è automatico riceverlo. La società autorizzata ad erogare il contributo è Infratel Italia per il tramite degli operatori accreditati come TIM.  


CNA, in virtù della partnership esistente con TIM, offrirà un servizio diretto agli associati per il tramite del principale operatore italiano che curerà le richieste. Basterà contattare TIM compilando l’apposito form e si verrà contattati e, se possibile, si riceverà la visita di un agente.

RICHIEDI UN CONTATTO

QUANTO?

Il voucher connettività può avere, come già detto, un importo variabile a seconda dei casi. Come calcolarlo? L’entità del bonus viene calcolata in base al tipo di connettività e ai relativi costi.

Le fasce di importo dei voucher internet sono tre:

1) Voucher di fascia A, distinti in A1 e A2: bonus del valore di 300€, per un contratto della durata da un minimo di 18 mesi a un massimo di 36 mesi, riconosciuto in caso di passaggio a connessioni con velocità massima in download compresa tra 30 Mbit/s e 300 Mbit/s (voucher A1) oppure 300 Mbit/s e 1 Gbit/s (voucher A2). Per connessioni che offrono velocità di download pari a 1 Giga, potranno essere aggiunti al bonus ulteriori 500€, per la copertura di parte dei costi di rilegamento sostenuti dai beneficiari, a fronte di adeguata giustificazione da parte degli operatori fornitori. Per i voucher di fascia A non sono previste soglie di banda minima garantita. Ai voucher A1 viene destinato il 20% delle risorse totali stanziate e lo stesso vale per i voucher A2.

2) Voucher di fascia B: bonus del valore di 500€, per un contratto di durata pari ad almeno 18 mesi e fino a 36 mesi, con velocità massima in download compresa nell’intervallo 300 Mbit/s – 1 Gbit/s. Per connessioni che offrono velocità di download pari a 1 Giga, potranno essere aggiunti al bonus ulteriori 500€ euro, riconosciuti per la copertura di parte dei costi di rilegamento sostenuti. Per i voucher di fascia B è prevista una soglia di banda minima garantita pari ad almeno 30 Mbit/s. A tali voucher viene destinato il 50% delle risorse totali predisposte.

ALTRE INFO
Ogni impresa può richiedere un solo voucher e dal momento di richiesta alla fase operativa ci saranno 24 mesi di tempo per accedervi.
I voucher non sono riconosciuti in caso di cambio operatore fra servizi aventi prestazioni analoghe o in caso di passaggi di intestazione del contratto nella medesima sede di impresa. 
Il voucher verrà erogato tramite un bonus direttamente in fattura da TIM, fino ad esaurimento scorte.
I fondi disponibili sono differenziati per Regione, con una spiccata concentrazione sul mezzogiorno, in considerazione della copertura individuata originariamente dal legislatore dall’impegno del Fondo sviluppo e coesione.

3) Voucher di fascia C: bonus del valore di 2.000€ per contratti da 24 a 36 mesi, in caso di passaggio ad una connettività con velocità massima in download superiore a 1Gbit/s. Potranno essere aggiunti al bonus ulteriori 500€ per i costi di rilegamento sostenuti dai beneficiari. Per i voucher di fascia C è prevista una soglia di banda minima garantita pari ad almeno 100 Mbit/s. Al finanziamento di tali voucher viene destinato il 10% delle risorse stanziate.

SCOPRI SE TI SPETTA IL BONUS.

RICHIEDI UN CONTATTO

RIMANI CONNESSO CON CNA!