“Equilibrio e responsabilità per sconfiggere il virus della psicosi”

È necessario recuperare rapidamente buon senso ed equilibrio, misura delle proporzioni. Occorre uno sforzo straordinario per definire politiche e provvedimenti in grado di coniugare la risposta all’emergenza e il disegno di una traiettoria di rilancio del Paese. Il sistema produttivo offre la massima collaborazione alle istituzioni per lavorare in modo condiviso e coordinato per normalizzare la situazione il più rapidamente possibile. Con questo appello Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA, chiude la sua “riflessione” pubblicata sul quotidiano «Il Foglio» invitando la politica, i mezzi di informazione, la stessa comunità scientifica a lavorare per il bene del Paese, chiamato ad affrontare una sfida molto impegnativa.

Una democrazia non rinuncia alla trasparenza e alla verità, qualunque essa sia, ma in un momento come quello che il Paese sta vivendo è fondamentale non alimentare panico e psicosi. “La democrazia matura – scrive Silvestrini – e la società aperta sono espressione di trasparenza e responsabilità. Sarebbe un attentato contro l’opinione pubblica nascondere verità o minimizzare rischi e pericoli. Ma non si tutela il bene pubblico accantonando la ragionevolezza e l’equilibrio”.

Il segretario generale della CNA non dimentica il lavoro prezioso che viene assicurato quotidianamente dalle donne e dagli uomini in prima linea. “L’auspicio è che la fase emergenziale rientri il più rapidamente possibile grazie soprattutto allo straordinario operato delle strutture sanitarie e della protezione civile che si confermano tra le eccellenze italiane nel mondo”.

Leggi l’articolo