COVID-19 Trentino Sviluppo e Patrimonio del Trentino: misure straordinarie per contribuire al superamento dell’emergenza

Sospensione degli incassi di affitti dovuti dalle imprese, rinvio di impegni già concordati relativi ad assunzioni o investimenti: queste le principali misure contenute in una decisione assunta oggi dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico Achille Spinelli, riguardante Trentino Sviluppo e Patrimonio del Trentino.

“Dopo le misure già adottate nei giorni scorsi per non sottrarre liquidità alle imprese, ma anche alle famiglie – sottolinea Spinelli – abbiamo deciso di dare indicazioni specifiche alle nostre società controllate, affinché vadano nella stessa direzione, nei loro rapporti con i soggetti dai cui possono esigere il pagamento di canoni o il rispetto di altri impegni, come obblighi di assunzione o realizzazione di investimenti, per accordi sottoscritti prima dell’inizio dell’emergenza. Le operazioni di riscossione sono rinviate indicativamente a fine anno o a 12 mesi, quando ci auguriamo che l’emergenza Coronavirus si sarà esaurita. L’obiettivo che ci poniamo è sempre sostenere la nostra economia e accompagnare la sua ripresa futura, libera da impegni e pressioni troppo stringenti. Qualora l’emergenza si protraesse ancora a lungo, la Giunta si riserva comunque di predisporre nei prossimi mesi altre misure a supporto del sistema delle imprese e del lavoro”.

Trentino sviluppo S.p.a.

Le indicazioni della Provincia, con riferimento sia agli interventi realizzati a valere sul Fondo Unico sia a quelli realizzati con capitale proprio, sono le seguenti:

a) ove richiesto e debitamente motivato in relazione alla crisi COVID-19, sospensione dei pagamenti fino al 4° bimestre 2020 per:

– prestazione di servizi Bic,

– locazioni ordinarie,

– prestiti obbligazionari,

– fondi impianti,

– leasing

ed incasso dei pagamenti entro dicembre 2020, con applicazione di interessi pari a zero;

b)  concessione di una proroga sino a 12 mesi, agli impegni assunti dagli acquirenti delle aree industriali (ad esempio obbligo di costruire, impegni occupazionali), ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dalla legge provinciale n. 6/99;

c)  concessione di una traslazione di tutti i vincoli occupazionali cadenti nell’anno 2020 al 2021 con conseguente traslazione di un anno dei vincoli degli anni successivi.

Patrimonio del Trentino S.p.a.

L’indicazione della Provincia, assunta in base a quanto previsto dallo Statuto societario, è quella di effettuare una sospensione dei pagamenti dei canoni di affitto in capo agli operatori economici fino a ottobre 2020. L’incasso degli stessi verrà effettuato entro dicembre 2020, con applicazione di interessi pari a zero