Coronavirus, preoccupazione anche tra le imprese edili. CNA Trentino Alto Adige invia un vademecum. Filiera del cinema, calo dell’80% nelle sale

Anche il settore edile entra nel tunnel del coronavirus tra cantieri sospesi e scadenze difficili da rispettare, mentre la filiera del cinema e dell’audiovisivo denuncia un calo dell’80% delle presenze nelle sale cinematografiche.

CNA Trentino Alto Adige ha inviato alle aziende edili associate un flyer di CNA Costruzioni con le indicazioni per operative per le prime difficoltà dovute all’epidemia. Consigli pratici su come e quando comunicare al committente sia pubblico, sia privato la sospensione dei lavori; come definire ed eventualmente integrare i contratti preliminari di compravendita; quali indicazioni prudenziali adottare nel cantiere in materia di salute e sicurezza sul lavoro; come accedere agli ammortizzatori sociali.

In particolare, vengono indicate alcune misure cautelative che possono servire per evitare che dall’eventuale sospensione delle attività di impresa, sia per i lavori eseguiti in conto proprio che in appalto, derivino conseguenze negative sia per il rispetto degli impegni contrattualmente previsti, sia per le procedure edilizie.

La CNA regionale esprime preoccupazione anche per le difficoltà che le imprese della filiera del cinema e dell’audiovisivo stanno incontrando a seguito dell’emergenza Covid-19: identificare interventi urgenti per il comparto è stato l’obiettivo della riunione che si è svolta venerdì scorso al Ministero dei Beni culturali e del Turismo con le rappresentanze imprenditoriali e sindacali del comparto.

“In questi giorni – informa CNA Cinema e Audiovisivo – prevale un forte allarmismo che si sta traducendo in un calo fino all’80% delle presenze nelle sale cinematografiche, che sono insieme ai Festival la parte della filiera più esposta al cambiamento di abitudini dei consumatori. Anche le altre componenti della filiera, dalla produzione di contenuti, agli autori e alle industrie tecniche, hanno espresso una forte preoccupazione e richiesto misure straordinarie a sostegno del settore”. 

Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige, rilancia l’appello del segretario nazionale CNA, Sergio Silvestrini, pubblicato dal quotidiano Il Foglio: “È necessario recuperare rapidamente buon senso ed equilibrio, misura delle proporzioni. Occorre uno sforzo straordinario per definire politiche e provvedimenti in grado di coniugare la risposta all’emergenza e il disegno di una traiettoria di rilancio del Paese. Il sistema produttivo offre la massima collaborazione alle istituzioni per lavorare in modo condiviso e coordinato per normalizzare la situazione il più rapidamente possibile”. 

CNA regionale rinnova l’invito alle Province di Bolzano e Trento di attivare prima possibile un tavolo di confronto con l’economia per preparare piani di intervento territoriale a sostegno delle micro, piccole e medie imprese.

Vademecum edilizia