Continua il caro energia, CNA Trentino Alto Adige: “Aderire al consorzio APE consente di risparmiare”

Non si arresta l’aumento dei costi dell’energia – sia elettrica che gas – a carico di imprese e cittadini. Basti pensare che il costo della componente energia elettrica da giugno a ottobre di quest’anno è passato da 6 centesimi al kWh a 22,5 e il prezzo della materia prima a ottobre 2021 è aumentato del 400% rispetto a ottobre 2020. L’incidenza della componente energia in bolletta sul totale è quindi passata dal 40% degli anni scorsi all’attuale 65%. 

Le cause di tale aumento senza precedenti sono da ricondurre principalmente a due fattori: la forte riduzione della quantità di gas metano proveniente dalla Russia, a causa dei contrasti economici tra i paesi attraversati dal metanodotto, e la penalizzazione economica introdotta dai governi a carico dell’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili. Va infatti ricordato che tuttora buona parte dell’energia elettrica su scala internazionale è prodotta tramite l’utilizzo di carbone e metano, soggetti al pagamento dei certificati CO2.

La cattiva notizia è che, a detta degli esperti, il trend degli aumenti non si arresterà, almeno fino alla prossima primavera. Solo con l’arrivo della bella stagione si prevede una lenta discesa.

In questo contesto, CNA SHV Alto Adige propone alle imprese una risposta immediata. “L’adesione al Consorzio APE, gruppo di acquisto dell’energia tra aziende associate CNA – spiega il segretario CNA Alto Adige, nonché referente in regione del consorzio APE Gianni Sarti – consente di usufruire dei vantaggi derivanti dalla capacità di trattativa, grazie alla forza di poter contare sui consumi delle oltre 500 aziende aderenti, e di risparmiare in questo modo sulla componente energia delle bollette (sia elettricità che gas).  L’unione fa la forza. Naturalmente questo non basta per compensare l’attuale enorme balzo dei costi, ma – conclude Sarti – è indubbiamente un valido mezzo per contenerne l’incidenza”.    

Per una analisi gratuita delle fatture energetiche è possibile rivolgersi al consorzio APE (Aziende Per l’Energia) tramite la CNA-SHV Alto Adige: mail sarti@shv.cnabz.com