CNA Trentino : Il Governo dia un contributo a fondo perduto alle micro imprese

Durante l’intervento di Lunedì 11 Maggio 2020, il Presidente Fugatti, ha rassicurato la popolazione per quanto riguarda la parte sanitaria, confermando la stabilizzazione dei contagi.

Per quanto riguarda i comuni di confine tra Trentino Alto Adige e Veneto, la lettera tra i Prefetti  ne ha sottoscritto la libertà di circolazione per le visite ai congiunti. La fondamentale  tematica “RIAPERTURE”, ha visto nel  Disegno di Legge votato a larga parte domenica 10 Maggio dal Consiglio Provinciale,  un articolo inerente l’autonomia decisione nella decisione delle date per  le riaperture delle attività commerciali che, dopo la pubblicazione tra martedì 12 e mercoledì  13, potrà essere ufficialmente in essere.

Nella serata di lunedì 11 maggio, è prevista una conferenza con il Governo nella quale verrà descritta la linea Ufficiale.

Come CNA, sollecitiamo il Governo a mantenere l’impegno di mettere a disposizione delle micro imprese un contributo a fondo perduto.

Interventi alternativi per consentire risparmi sulle imposte da versare (IRAP), non rappresenterebbero la soluzione alla necessità di disporre delle risorse liquide per mantenere in vita le imprese in attesa della piena ripresa dell’attività.

Ricavi quasi dimezzati nel 2020, con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, 7 imprese su 10 hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali. Per l’anno in corso si stima un crollo del fatturato del 42% rispetto al 2019, con alcuni comparti quali turismo, moda con -56,7%, commercio con -54% e servizi alle imprese con -40%.

Ricordiamo che circa il 95% delle imprese che hanno presentato domanda per il credito è ancora in attesa di risposta.