CNA Trentino Alto Adige: “Ripresa economia, prezioso il sostegno pubblico ma senza investimenti pubblici e privati non sarà duratura”

CNA Trentino Alto Adige, unitamente a CNA nazionale, dà atto al Governo di avere completato con il DL agosto un intervento a sostegno dell’economia, deciso in cinque mesi, di dimensioni senza pari. Particolarmente significativa è l’azione mirata a sostenere l’occupazione grazie alla proroga e alle risorse aggiuntive per la cassa integrazione nonché all’esonero dei versamenti contributivi. 

“Apprezzabile – aggiunge la CNA regionale, presieduta da Claudio Corrarati – l’ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi e l’impegno a rispondere ai problemi dell’autotrasporto e del turismo, settori ancora in difficoltà. Provvedimenti necessari a tenere in vita il Paese e ad aiutare a recuperare quella normalità che per molte attività appare ancora lontana”.  

Secondo la CNA regionale “il sostegno pubblico non potrà proseguire a oltranza in assenza di una ripresa dell’economia, trainata dalla ripartenza degli investimenti pubblici, e di un quadro complessivo favorevole alla ripresa degli investimenti privati. In questo contesto, a livello regionale, stiamo lavorando per attivare prima possibile l’ecobonus al 110% per le ristrutturazioni e i risanamenti e per indirizzare le Province autonome verso politiche espansive che agevolino gli investimenti pubblici necessari, recuperando nei bilanci risorse dalle spese correnti”.