CNA Trentino Alto Adige: “Prorogare gli ammortizzatori sociali con causale Covid fino alla conclusione dello stato d’emergenza”

“Il perdurare dello stato di emergenza e le difficoltà in cui continuano a versare imprese e lavoratori dell’artigianato richiedono un ulteriore sforzo per sostenere la ripartenza, anche in Trentino Alto Adige, regione che sta soffrendo per un calo del fatturato turistico a causa delle restrizioni. Per questo è necessario prorogare, anche per i primi mesi del 2022, gli ammortizzatori sociali con causale Covid. Una misura necessaria per il protrarsi della pandemia e indispensabile a garantire la tenuta di intere filiere produttive”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige.

“Questo consentirebbe anche una adeguata fase di transizione verso le positive novità introdotte dalla riforma degli ammortizzatori sociali, che ha colto l’obiettivo di creare un sistema più equo e più efficacemente in grado di accompagnare le trasformazioni del mercato, in una fase che, purtroppo, rimane molto complessa. Le Province Autonome di Trento e Bolzano si facciano portavoce dell’istanza delle PMI nei confronti del Governo, in modo da avere uno strumento per accompagnare i momenti di difficoltà delle imprese legati alla pandemia”.