CNA: il taglio del cuneo aumenta l’iniquità dell’Irpef

Il taglio del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti ha una valenza positiva ma rende “insostenibile la profonda iniquità del sistema di tassazione Irpef”. E’ quanto ha sottolineato CNA insieme a Rete Imprese nel corso di una audizione davanti alla Commissione finanze del Senato nell’ambito della conversione in legge del decreto legge 3 del 2020.

E’ necessaria una “ridefinizione dell’intero sistema fiscale”, osserva CNA, le detrazioni diversificate in base alla natura del reddito hanno determinato “distinte curve di progressività della tassazione, rendendo evidente che in Italia la tassazione dei redditi non è uguale per tutti” e l’iniquità si amplia per effetto del bonus riconosciuto solo ai lavoratori dipendenti.

CNA ribadisce che occorre una riforma che renda uniforme la tassazione dei redditi delle persone fisiche a prescindere dalla natura del reddito, che sia da lavoro autonomo o da dipendente.