Conciliazione legale

Dolomiti Conciliazioni s.r.l. è un organismo di mediazione che amministra la soluzione delle controversie tramite la conciliazione ("mediazione"), vertente su diritti disponibili, che le parti vogliano in via amichevole e bonaria risolvere in forza di una disposizione normativa, di un invito del giudice, di una clausola.

"Decreto del fare": torna la mediazione obbligatoria

Con i provvedimenti contenuti nel "decreto del fare" approvato con decreto-legge 21 giugno 2013, n° 69 (Legge di convenzione 9 agosto 2013, n° 98) è tornata in auge anche l'obbligatorietà della mediazione civile e commerciale quale condizione di procedibilità della domanda giudiziale in relazione a numerose controversie definite obbligatorie: diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento danni da responsabilità medica, sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

Come funziona

La procedura di mediazione si avvia tramite il deposito dell'"Istanza di mediazione" un apposito modulo predisposto da Dolomiti Conciliazioni s.r.l. compilato e sottoscritto da chi avvia il procedimento, nei confronti di uno o più controparti. Il mediatore opera con informalità, neutralità, indipendenza e imparzialità tenendo in buon conto la volonta delle parti, la natura della controversia ed ogni altra circostanza idonea ad assicurare la rapida ed effettiva soluzione della controversia. L'accordo raggiunto con la collaborazione del mediatore (verbale di mediazione) ha valore esecutivo.

I vantaggi della mediazione

  • E' rapida (massimo 90 giorni)
  • E' più economica rispetto alla causa giudiziale
  • Favorisce la ripresa dei rapporti tra le parti

dolomiti conciliazione


Per maggiorni informazioni o per fissare un appuntamento presso i nostri uffici:
0461 402282
o
info@dolomiticonciliazioni.it

News

Voucher digitalizzazione PMI, arrivano altre risorse. Accolta la richiesta di CNA 18-05-2018

Privacy, CNA chiede uno stop di sei mesi alle sanzioni 10-05-2018

Fatturazione elettronica. Emanate le prime soluzioni operative in linea con le richieste della CNA 04-05-2018
Con il provvedimento attuativo numero 89757/2018 del 30 aprile 2018 l’Agenzia delle Entrate ha fornito le istruzioni operative, vale a dire le regole tecniche ed i primi chiarimenti applicativi per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche tra soggetti privati il cui ob

Lavoro, rallenta la crescita dell’occupazione nelle PMI. Centro Studi CNA: pesa l’incertezza politica. Corrarati: rischiamo di fermare la ripresa 02-05-2018
Continua la crescita dell’occupazione nell’artigianato e nella micro e piccola impresa anche a marzo. Ma a un ritmo più lento dei primi due mesi dell’anno. Un risultato che sconta anche il clima d’incertezza politica. Lo rileva l’Osservatorio lavoro della CNA che monitora mensilmente

Sistri, un salasso costato alle imprese 200 milioni di euro. Sistema non operativo ma è obbligatorio pagarlo 30-04-2018
"Duecento milioni di euro. A tanto ammontano le risorse sottratte alle imprese per pagare un servizio obsoleto, non funzionante, mai divenuto effettivamente operativo quale il Sistri, il sistema di tracciamento dei rifiuti pericolosi". Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto

Leggi tutte le notizie

Rassegna stampa

Donne in Prese
Trentino (09/08/2018)

Fattura Elettronica
Corriere del Trentino (11/03/2018)

Fattura Elettronica
Trentino (11/03/2018)

Donne Impresa
Trentino (08/03/2018)

Sacchetti BIO
Corriere del Trentino (05/01/2018)

Leggi tutti gli articoli

Via Tonale 96, 38010 San Michele all'Adige TN - Tel. 0461 1592185 - Fax 0461 1592184 - Email info@cnatn.it - PEC cnatrento@cert.cna.it

Powered by:
MBytes